Manuela Cacciamani

Manuela Cacciamani, oltre ad essere socia di maggioranza ed Executive Producer di OneMore Pictures, ricopre la carica di Executive Vice President di Axed Group S.p.a. e di CEO della  Direct2Brain.

L’amore per il cinema fa parte della sua vita da sempre. Gia’ da bambina gli studi di Cinecitta’ diventano la sua seconda casa. Suo papa’ infatti lavora negli stabilimenti di via Tuscolana e questo le da la possibilita’ di crescere vivendo il cinema in prima persona. All’eta di 18 anni partecipa ad una prima produzione importante, quella del film “A mid summer night’s dream” prodotto in Italia da Fox.

Dopo questa prima esperienza consolida la sua formazione professionale e il suo know how nel settore della produzione Cinematografica anche in ambito internazionale lavorando per registi come Martin Scorsese in “Gangs of New York”, Wes Anderson in “The adventures of Steve Zissou”, Steven Soderbergh in “Ocean’s Twelve”, Abel Ferrara in “Mary.

Una nuova esperienza di carattere internazioneale le permette di acquisire una visione della produzione ancor piu’ di ampio respiro quando le viene offerta la possibilità di fare uno stage a New York presso la Cappa Productions e la Miramax. E’ il momento in cui il ruolo del digitale inizia a prendere sempre piu’ piede nella pipeline produttiva e quindi, al suo rientro in Italia decide di approfondire meglio la sua esperienza nel mondo del digitale e dei VFX entrando a far parte di Direct2Brain, una societa’ di computer grafica, animazione e postproduzione leader del settore.

Qui fa rapidamente carriera fino a diventare socio e CEO nell’arco di soli 3 anni. Il tutto riuscendo a realizzare anche il più importante progetto della sua vita, quello di diventare mamma.

Nel 2006 fonda One More Pictures, con l’obiettivo di sviluppare progetti produttivi innovativi, ma ben presto si rende conto che per affrontare le sfide future le serve un partner che la supporti nelle scelte imprenditoriali, quindi nel 2009 decide di entrare con Direct2Brain a far parte del Gruppo AXED, che si occupa di anni di nuove tecnologie applicate ai media e alla comunicazione.

Nel 2011 realizza il suo sogno e produce il primo lungometraggio “Fairytale”, il primo supernatural thriller italiano coprodotto da Rai Cinema e venduto da Rai Com in tutto il mondo, tra cui : Usa, Regno Unito, Australia, Turchia, Korea e Colombia.

Nel 2013 produce il secondo lungometraggio “Neverlake”, ad oggi venduto in 16 paesi nel mondo.

Nel 2014 produce il cortometraggio “Un’altra Storia” contro la violenza sulle donne  per Michelle Hunziker e con Rai Cinema.

Nel 2015 produce  “Ancora un’altra storia”, per la regia di Gabriele Pignotta; il cortometraggio per la sensibilizzazione sul tema dell’alienazione parentale realizzato con RAI Cinema per la Onlus Doppia Difesa di Michelle Hunziker e Giulia Bongiorno.

Sempre nel 2015 produce il thriller “In fondo al bosco”  per la regia di Stefano Lodovichi, una produzione SKY in associazione con Onemore Pictures,  la cui uscita in sala è prevista a Novembre 2015.

Tutti esempi di “Digital Disruption” applicato alla produzione cinematografica. Progetti che escono fuori dagli schemi tradizionali, dimostrando che la qualità non dipende più solo da una questione di budget. L’utilizzo del digitale diventa infatti uno dei protagonisti del processo produttivo al servizio della qualita’ sin dalle prime fasi di progettazione del progetto stesso.

Manuela nel frattempo continua a portare avanti con successo anche l’attività di Direct2Brain con progetti di animazione, vfx e post produzione partecipando a progetti internazionali di grande respiro come il remake di Ben Hur.

E’ stata recentemente nominata DIGITAL CHAMPION italiana da Riccardo Luna (giornalista e responsabile dell’agenda digitale italiana a Bruxelles) ed e’ inoltre docente alla scuola Holden nel college “Crossmedialità”.

L’intervento di Manuela Cacciamani a “100 Parole e cento mestieri per la RAI”: